Senza Titolo
wifredo lam (2) (1)

Senza Titolo

Esemplare P.d.A. 99 prove numerate da 1 a 99, più 25 prove d'artista numerate da I a XXV su carta Hahnemuhle. Litografia a colori stampata da Giorgio Upiglio Grafica Uno, Milano. Pubblicata da "Musée de gravelines. Wifredo Lam Oeuvre gravé et lithographié", a pagina 141 tav.7419.

Questa litografia del 1974, contiene le caratteristiche stilistiche e i simboli familiari che Lam stava usando all'epoca: la femme cheval con i capelli intrecciati che scorrevano lungo la schiena e la ragazza dalla faccia rotonda. La femme cheval contiene immagini dei diritti religiosi di Santeria, dove un Orisha, qui la divinità del cavallo, interagisce con il mondo e l'umanità e possiede il corpo di un credente durante le cerimonie rituali e li trasforma in un essere ibrido che è in parte umano e in parte cavallo mentre comunicano con il mondo naturale. Guardando questa immagine, si potrebbe prima vedere il forte contorno nero lineare che ricorda Matisse, Miro e Leger, e poi elementi cubisti di forma derivati dalla scultura africana che ricorda Picasso, ma poi oltre si vede che Lam dà significato a queste forme delineate, dando vita su carta al mito che rappresentano.

Anno:

1974

Tecnica:

Litografia

Dimensioni:

78,5 x 60 cm

Condividi: