Henri Matisse

Henri Matisse

Henri-Émile-Benoît Matisse nacque il 31 dicembre 1869 a Le Cateau-Cambrésis, in Francia. Crebbe a Bohain-en-Vermandois e studiò legge a Parigi dal 1887 al 1888. Nel 1891 abbandonò la legge e iniziò a dipingere. A Parigi Matisse studiò brevemente arte all’Académie Julian e poi all’École des Beaux-Arts con Gustave Moreau.
Nel 1901 Matisse espose al Salon des Indépendants di Parigi e incontrò un altro futuro leader del movimento Fauve, Maurice de Vlaminck. La sua prima personale si tiene alla Galerie Vollard nel 1904. Sia Leo che Gertrude Stein, così come Etta e Claribel Cone, iniziarono a raccogliere il lavoro di Matisse in quel momento. Come molti artisti d’avanguardia a Parigi, Matisse era ricettivo ad una vasta gamma di influenze. Fu uno dei primi pittori a interessarsi all’arte “primitiva”. Matisse abbandonò la tavolozza degli impressionisti e stabilì il suo stile caratteristico, con il suo colore piatto, brillante e la linea fluida. I suoi soggetti erano principalmente donne, interni e nature morte. Nel 1913 il suo lavoro fu incluso nell’Armory Show di New York. Nel 1923 due russi, Sergei Shchukin e Ivan Morozov, avevano acquistato quasi 50 dei suoi dipinti.
Dall’inizio degli anni venti fino al 1939, Matisse divise il suo tempo principalmente tra il sud della Francia e Parigi. Durante questo periodo, lavorò su dipinti, sculture, litografie e incisioni, nonché su murales per la Barnes Foundation, Merion, Pennsylvania, disegni per arazzi e scenografie e costumi per il balletto Rouge et noir di Léonide Massine. Durante il recupero da due grandi operazioni nel 1941 e nel 1942, Matisse si concentrò su una tecnica che aveva ideato in precedenza: papiers découpés (ritagli di carta). Jazz, scritto e illustrato da Matisse, è stato pubblicato nel 1947; le lastre sono riproduzioni di stencil di ritagli di carta. Nel 1948 iniziò il progetto per la decorazione della Chapelle du Rosaire a Vence, che fu completata e consacrata nel 1951. Nello stesso anno una grande retrospettiva del suo lavoro è stata presentata al Museum of Modern Art di New York, e poi ha viaggiato a Cleveland, Chicago e San Francisco. Nel 1952 il museo Matisse fu inaugurato nella casa natale dell’artista, Le Cateau-Cambrésis. Matisse continuò a realizzare grandi ritagli di carta, l’ultimo dei quali era un disegno per il rosone della Union Church di Pocantico Hills, New York. Morì il 3 novembre 1954 a Nizza.