Stefano Puleo

Stefano Puleo

1950 – Stefano Puleo nasce il 29 Maggio, ad Acitrezza, borgo marinaro in provincia di Catania.
1965 -Si trasferisce in un locale in Via Crociferi in coabitazione con altri tre suoi amici, un pittore, un architetto e un grafico. Inizia a realizzare le prime opere grafiche e le prime sculture.
1966 – In quest’anno risale il suo esordio artistico esponendo in collettive e partecipando a numerosi premi.
1970 – La sua prima personale è alla galleria G7 di Catania. Lo stesso anno visita diverse città europee, si ferma per un periodo ad Oslo dove ha modo conoscere le opere di E. Munch, ma è tutto il periodo storico dell’espressionismo che attirerà il suo interesse. Visita Berlino e Dresda. Si trasferisce in un nuovo studio. Nel 1980 viene chiamato da Giuseppe Fava a collaborare alla redazione del Giornale del Sud, realizzando per la testata disegni di satira politica e satiro grotteschi. Lo stesso anno personale alla galleria La Vite di Catania ed alla galleria Ghelfi di Verona. Ottiene la cattedra di Discipline Pittoriche al Liceo Artistico di Catania. Espone nel 1981 alla galleria Gregoriana di Roma ed alla galleria Lo Scudo di Verona, dove viene presentata la cartella “Il Circo “con presentazione di J. P.Jouvet delle edizioni Gibralfaro. Viene edita dalle edizioni La Vite di Catania la cartella di acqueforti “Omaggio a Rudy de Cadaval “con scritto di Domenico Cara. Partecipa al Premio Ibla Mediterraneo e viene segnalato al Premio nuova generazione.
1986 espone alla galleria Ghelfi di Verona dove viene presentata la monografia “Stefano Puleo Acquarelli” edita dalla Ediarte di Milano a cura di Dario Colnago Nava. A mostra in corso, muore il suo mercante Dario Nava.1993 è presente all’Arte fiera di Bologna ed alla Expo Arte di Bari. Incontra i mercanti – galleristi Gianni Guarnieri ed Antonio La Gioia.
Con Antonio La Gioia nasce un sodalizio intenso e un grande rapporto di amicizia.
1996 personale alla galleria Marconi di Forte dei Marmi, galleria Faustini di Firenze, galleria La Vite di Catania.
1998 personale alla galleria Ars Italica di Milano, alla ex Chiesa del Carmine di Taormina, nella Chiesa di Santacroce a Brisighella., collettiva itinerante “La Sicilia è un arcipelago” Roma, New York, Palermo e Messina.
Nel 1999 vengono organizzate personali al Convento dei Benedettini di Alghero, alla galleria Ramundo di Vasto, alla galleria Perlini di Reggio Calabria, alla Expo Arte di Bari.
2000 personale alla Artexpo di New York, Alla Tesion Telekommunikation di Stoccarda, alla Galerie 4 di Friburgo. 2020 – Attualmente lavora a Londra e le opere dell’artista vengono esposte in permanenza alla HJ Art Gallery, Londra