Maria Cristina Conti

Maria Cristina Conti nasce a Firenze nel 1964. Studia alla Scuola d’Arte Leonardo di Prato che le consentono di padroneggiare tecniche e competenze indispensabili per iniziare un percorso artistico che, partendo dalla pura figurazione, persegue un costante lavoro di ricerca e sperimentazione.
Il suo esordio artistico è negli anni ottanta e in quel periodo la produzione comprende soprattutto disegni e pitture a olio. Dalla metà degli anni ’80 iniziano le mostre collettive e personali,i premi di pittura,come l’estemporanea vinta a Rosignano, il concorso internazionale di pittura "Arte a Prato", il Premio Italia per le Arti Visive a Firenze. Negli anni ’90 lo studio sul colore porta Maria Cristina Conti a lavorare con la tecnica mista, strettamente correlata alla ricerca portata avanti dall’artista verso una pittura che, attraverso l’emozione del colore, possa arrivare a sfiorare una dimensione più profonda e sublime dell’animo umano, la spiritualità. L ’artista conosce in Germania le opere di Kandinskij e ne rimane affascinata per la carica espressiva e a Parigi è a contatto con la forza emozionale di Monet. Nasce qui l’esigenza di tradurre sentimenti in pittura, di creare quadri che facciano vibrare l’anima con o senza richiami al concreto. Suo maestro spirituale in Italia è stato Antonio Corpora. Nel 1999 allestisce la mostra personale "Senza limiti" (Rocca di Carmignano, Prato), a cui fa seguito nel 2001 l’esposizione "Oltre i limiti" (Galleria Centro d ’Arte Puccini-Firenze). Nel 2002 espone alla Galleria Lo Spazio d’Arte di Treviso con la mostra dal titolo "Aninformale". A Modena nel 2004 tiene una personale completamente dedicata agli acquerelli presso la sala Comunale del Paradisino; nello stesso anno allestisce la mostra "L’Invisibile Visibile" a Livorno, presso il Circolo Ufficiali dell’Accademia Navale. Nel 2003 Maria Cristina Conti è stata inserita nel volume "Storia delle Arti Figurative nella Prato del tardo Novecento" di F. Riccomini (edizione Le Polene) ed è stata invitata a far parte della "Antica Compagnia del Paiolo" fondata intorno al 1512 a Firenze, e della quale facevano parte Andrea del Sarto, Filippo Lippi e importanti artisti contemporanei.
Nel 2004 e nel 2005 è stata selezionata dal comitato critico del Catalogo d’Arte Moderna edito dall’Editoriale Giorgio Mondadori di Milano. Nel 2005 è stata invitata a esporre alla "Biennale delle Arti dell’Unità d’Italia " alla Reggia di Caserta, indetta in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e del Paesaggio e con il patrocinio della Regione Campania. Nel 2005 è stata invitata a esporre alla "Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea" di Firenze che si è svolta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana,con i patrocini del Ministero degli Affari Esteri e della Regione Toscana. Sono dello stesso anno la mostra personale a Firenze presso la sede storica dell’Antica Compagnia del Paiolo e la partecipazione a rassegne d’Arte Contemporanea presso la Galleria Media Take Sendai in Giappone, presso la Galleria Miromenhil a Parigi e alla Galleria Forty-Seven a Londra. Nel 2006 l’artista è entrata a far parte della collezione permanente del MAUI, Museo Arti Unità d’Italia. Maria Cristina Conti lavora in esclusiva con la San Giorgio Arte Investimenti.
Le sue opere hanno partecipato a importanti mostre personali in sedi pubbliche e in gallerie d’arte sia in Italia che all’estero: presso la Galleria Media Take Sendai in Giappone, la Galleria Miromenhil a Parigi e la Galleria Forty-Seven a Londra.
Nel 2011 ha fatto parte del Movimento degli Arcani, fondato dal critico Paolo Levi con esposizioni di grande prestigio: a New York presso la Eden Fine Art Gallery in Madison Avenue (2011), a Roma, presso il Teatro dei Dioscuri al Quirinale, evento documentato dal Tg1 (2012) e la più importante presso il Palazzo ONU, Galleria delle Nazioni Unite (2012). Nel 2013 ho esposto alla Biennale di Venezia insieme al Movimento degli Arcani.
Nel maggio 2015 alcuni suoi dipinti contemporanei sono stati scelti per la mostra “Exibit the contemporary Italian art”, presso la Galleria Pall Mall di Londra.
Hanno scritto della sua produzione artistica Paolo Levi, Francesco Gallo, Tommaso Paloscia, Giancarlo Bonomo, Giuseppe Billi.
I suoi dipinti sono presenti in collezioni pubbliche e private sia in Italia che all’estero.

le opere

Contattaci oggi per incontrarci e trattare l’acquisto delle nostre opere d’arte.

Clicca per contattarci
All rights reserved ® Bernabò home gallery 2020 Follow Bernabò Gallery on Artsy