Dorazio Piero

Piero Dorazio nasce a Roma nel 1927. Fra i più grandi nomi dell’astrattismo in Italia, si è spento a Perugia nel 2005.
Piero Dorazio studia Architettura all’Università; ma già dal 1944, giovanissimo, è in contatto con la corrente astrattista Romana. Frequenterà nell’immediato dopoguerra anche lo studio di Guttuso, ma le sue tesi lasceranno presto il realismo socialista per allinearsi pienamente alle istanze astrattiste. È così fra i firmatari dal manifesto del Gruppo Forma I, nel 1947.
Trasferitosi negli Stati Uniti nel 1953, a seguito di due conferenze tenute presso l’università di Harvard, tiene le prime mostre personali a New York; durante questo periodo viene in contatto con molti nomi essenziali della pittura dell’epoca, da Kooning a Pollock, e studia approfonditamente gli scritti di Kandinskij sugli aspetti immateriali dela pittura. L’attività espositiva non si arresta mai, neppure al suo ritorno in Italia, e questo-insieme ai numerosi viaggi – gli porta una fama internazionale e grande popolarità. All’intensa attività artistica affianca anche per anni l’insegnamento – sua è la fondazione nel 1960 del dipartimento di belle arti alla School of Fine Arts nella Pennsylvania University di Filadelfia – che abbandonerà soltanto nel 1970.
Dopo avere avuto studio nelle maggiori città del mondo, avere partecipato per tre volte alla Biennale di Venezia, e avere esposto nelle gallerie più importanti di tutti i Paesi, si ritirerà a Todi nel 1971, dove continuerà a creare fino alla scomparsa nel 2005.

L’ARTE DI PIERO DORAZIO
Quando Ungaretti scrisse dell’arte di Piero Dorazio, potè parlare soltanto di luce. Ed è in fondo la luce che dà vita al tessuto di colore delle opere del pittore: Dorazio è un interprete unico dell’astrattismo nazionale.
L’evoluzione dell’arte di Dorazio è tutta giocata sul ruolo della luce e del colore. Sul finire degli anni ’50, il colore è una forza indipendente che riverbera sulla superficie dei suoi quadri; nel periodo successivo – quello che la sala personale dedicatagli alla Biennale di Venezia del 1960 celebrerà - il colore diventa vera e propria materia creativa, usata per costruire nuove soluzioni. E ancora più avanti le fasce di colore si faranno movimento ed esplorazione.

Acquistate le opere d’arte più pregevoli di Piero Dorazio: molti suoi lavori sono disponibili nella nostra galleria d’arte online

le opere

Contattaci oggi per incontrarci e trattare l’acquisto delle nostre opere d’arte.

Clicca per contattarci
All rights reserved ® Bernabò home gallery 2020 Follow Bernabò Gallery on Artsy